Kristi Mitchem

Chief Executive Officer, BMO Global Asset Management

Kristi Mitchem è la chief executive officer e responsabile di BMO Global Asset Management (BMO GAM), la divisione di asset management di BMO, dove guida un team di professionisti degli investimenti dediti a realizzare una performance superiore in una serie di classi di attivi, compresi i multi-asset, gli investimenti alternativi e un’esposizione più tradizionale alle azioni e alle obbligazioni quotate. BMO GAM ha oltre 300 miliardi di dollari di patrimonio in gestione ed è riconosciuta come leader mondiale negli investimenti ESG e nel coinvolgimento nelle società.

Prima di entrare in BMO nel 2019, Kristi Mitchem è stata CEO di Wells Fargo Asset Management, dove ha guidato 28 team di investimenti autonomi. Vanta oltre 20 anni di esperienza in ruoli legati all’asset management, ai piani pensionistici a contribuzione definita e ai mercati azionari presso State Street Corporation, BlackRock e Goldman Sachs.

Kristi Mitchem è una convinta sostenitrice della diversità e dell’inclusione. In State Street è stata una forza trainante nel portare sul mercato un exchange-traded fund legato a un indice di diversità di genere (ticker: SHE) finalizzato ad investire in società statunitensi impegnate nel far progredire il ruolo che le donne svolgono nella loro direzione e nei loro consigli di amministrazione.

È stata nominata una delle donne più influenti nelle attività imprenditoriali della San Francisco Bay Area dal San Francisco Business Times nel 2018, una delle donne più importanti nell’Asset Management da Money Management Executive nel 2017, ed una delle 100 persone più influenti da Treasury & Risk nel 2008. Il suo nome appare anche nell’elenco di vari depositi di brevetti focalizzati sui requisiti di reddito garantiti.

È laureata in scienze politiche al Davidson College, dove ha ottenuto una laurea con lode e menzione d’onore. Ha conseguito un master in business administration alla Stanford Graduate School of Business, dove ha ottenuto una borsa di studio Arjay Miller. È anche borsista Fulbright.